fbpx

Caccia al tesoro.


SunnyWay lancia un’attività nuova ed emozionante: il format Caccia al Tesoro per teambuilding che favorisce l’efficacia del lavoro di gruppo in un modo unico.

Sappiamo a cosa state pensando: “Ci prendono in giro!?! La caccia al tesoro esiste da sempre”. Si, ma non avete mai provato la Caccia al Tesoro Sunny Way… abbiamo preparato una serie di format innovativi: dal più movimentato e adrenalinico al più enigmatico e tecnologico.

La soluzione di una serie di enigmi consente via via di ottenere preziosi codici su vere pergamene antiche, sui vostri cellulari, GPS e iPad, attraverso siti creati apposta. Il tutto intervallo da incontri con attori che interpretano personaggi assolutamente credibili, sullo stile del film “The Game- nessuna regola”.

Nei Borghi storici e in posti isolati, vivrete una Caccia al Tesoro naturale, storica, archeologica. Nelle metropoli, una Caccia al tesoro hi tech, un’esperienza digitale innovativa, al livello dei migliori Location based Games.

Il Location Based Game è un meccanismo di gioco semplice basato su una tecnologia complessa, un software in grado di accertare la presenza su un luogo, di calcolare i percorsi effettuati e funzionare autonomamente consentendo di giocare 24 ore su 24. Con la grande diffusione di hot spot, di fibra ottica, di applicazioni sempre più complete per i cellulari, ormai quasi sempre anche GPS, SunnyWay porta la Caccia al Tesoro e il gioco di ruolo dal vivo a livelli mai toccati prima.

Caccia-al-tesoro-1

Potrete giocare le nostre Cacce al Tesoro a Roma, Milano, Firenze, Bologna, Napoli, Bari, Palermo ma anche a Londra, Parigi, Pechino a New York, Tunisi. In sperdute foreste come nei musei, all’interno di Castelli, o in sella a Vespe o macchine d’epoca.

Giochi di ruolo.


Il gioco di ruolo è straordinariamente efficace nel team building. Come sostiene Winnicott l’ambiente del gioco di ruolo è il mondo del ‘come se’ in cui tutto è possibile e nel quale possiamo comportarci come nella realtà quotidiana e nell’ambiente lavorativo non avremmo magari il coraggio di fare.

Il farlo in una situazione protetta e monitorata dai facilitatori, ci consente di sperimentare ‘come sarebbe se’ e interiorizzare la nostra capacità di cambiare.