fbpx

Ciak si gira!

  • Coinvolgere il team;
  • Sottolineare l’importanza del ruolo del singolo nel lavoro di gruppo;
  • Soddisfare i partecipanti con la realizzazione di un prodotto finito;
  • Evidenziare i plus aziendali.

Con questi intenti nasce Motore, Azione! Ogni partecipante ha un ruolo definito, così come in un cast cinematografico dove attori, sceneggiatori, regista, costumisti, etc etc insieme formano cast e crew del set.

Motore-Azione-1

La parte tecnica di realizzazione è affidata a professionisti. Operatori, montatori, e regia tecnica sono specialisti del settore. La sceneggiatura è studiata ad hoc. Le indicazioni aziendali diventano indicazioni di massima su cui gli “sceneggiatori” del team building elaborano lo script. I costumisti hanno cura di selezionarli e vestire il cast. Il team working diventa gioco. Un esaltante gioco dove ci si muove sul set, fra cineprese, truccatori.

Motore-Azione
Con Motore, Azione! sono in gioco le capacità personali indispensabili al lavoro del team. L’importanza del ruolo del singolo, quindi, ma dove la forza di uno è al servizio del gruppo. La mission di Motore…Azione! È rendere il team building un’esperienza indimenticabile, all’interno della quale si creano relazioni interpersonali importanti e dove ognuno si sente protagonista.

È previsto un evento finale con la proiezione delle clip per vedere sul grande schermo il frutto del lavoro… una soddisfazione che nessun altro team building ti dà.

Motore, Azione! Il tuo teambuilding sul grande schermo!!!

Team Building Espressivi


Cosa vuol dire “mettersi in gioco”? Come si può uscire dal proprio guscio, dalla zona di comfort ed essere protagonisti nella vita e nel proprio ambiente lavorativo? Come trovare la propria “leadership”? Il training che l’attore fa su se stesso è proprio questo: tirare fuori le proprie potenzialità, lavorare sull’ascolto, sulla consapevolezza di se stessi, degli altri e dell’ambiente che lo circonda. Avete mai recitato su un palcoscenico? È un’esperienza forte, intensa e non basterebbero cento master di public speaking per eguagliarla. L’improvvisazione in scena, la “street improvvisation” o il flashmob? Sicuramente più coinvolgenti di un seminario sul problem solving o sul pensiero laterale. Un’esperienza così, vissuta con la voglia di conoscersi e di conoscere gli altri, vi dà qualcosa che non porterete solo in ufficio, ma dentro di voi ovunque siate.