fbpx

Rugby Team Building: un nuovo modo di fare squadra

Rugby Team Building: un nuovo modo di fare squadra

Nel panorama mondiale non c’è altro sport come il rugby.

Uno sport rigoroso, ma allo stesso tempo pieno di stimolanti contraddizioni.

Uno sport fatto di regole , di principi, tradizione e spirito, ma nato rompendo le regole.

teammate-15611_1920-1024x768

Nel Rugby Team Building, le squadre si misurano con le loro capacità di fare squadra, supportare i compagni, fidarsi l’un l’altro ed agire compatti verso la meta. 

Ognuno si sente corresponsabile dei successi e degli insuccessi della squadra. Ognuno dà il meglio di sé in un’ottica di pieno coinvolgimento, collaborazione e sostegno reciproco.

Il rugby è lo sport di squadra per eccellenza: perché da soli si soccombe e perché il raggiungimento della meta comporta la scelta della migliore strategia.

Flessibilità: si va sempre avanti passandosi la palla all’indietro; paradosso che comporta un riadattamento mentale continuo alla situazione. Questa regola matura la consapevolezza che senza sostegno non si avanza.

Inoltre, è uno sport basato sul concetto di leadership. Il possesso del pallone determina chi è il leader in quel momento ed è lui a prendere le decisioni per tutti: gli altri lo seguono con fiducia e su muovono in funzione delle sue scelte. Il tutto sempre con un chiaro obiettivo comune e con la massima fiducia nei propri compagni.

superstickies

Nell’esperienza formativa, la vicinanza fisica stimola la coesione e genera senso di unione ed appartenenza. Non mancano i momenti di riflessione e contestualizzazione in ambito ambito aziendale ed il famoso terzo tempo per suggellare un’esperienza entusiasmante in cui le due squadre si offrono da bere, mangiano insieme e scambiano opinioni.