fbpx
Charity Team Building: costruisci un sogno.

Charity Team Building: costruisci un sogno.

Investire tempo per trovare il giusto tipo di attività per motivare i partecipanti a impegnarsi è un passo importante nella pianificazione del successo. Una tendenza attuale che sta coinvolgendo con successo un’ampia fascia di dipendenti è il  team building basato sulla beneficenza. In questo contesto, il gruppo affronta un’attività di team building che risponde contemporaneamente ad un bisogno della comunità. Sei pronto ad affrontare con noi un evento di charity team building divertente, conveniente e coinvolgente? Qui ci sono i tre fattori principali da considerare quando si pianifica un evento di charity team building. Perché funziona?  Le attività di team bonding (lavoro di squadra) che si concentrano sulla promozione dello spirito di squadra e al tempo stesso servono un bisogno nella comunità locale (ad esempio, attività di team building di beneficenza), si traducono in un impegno autentico da parte dei partecipanti. Nelle aziende di tutto il mondo c’è l’idea preconcetta che tutto ciò che un dipendente fa o non fa si riduca al denaro. Il denaro è ovviamente un fattore importante poiché non ci sono molti dipendenti che chiedono di essere pagati in amore o gratitudine come alternativa; tuttavia, il denaro non serve più come linea di fondo per ciò che motiva le persone nel mondo del lavoro. Dare ai dipendenti una causa da servire offre l’opportunità di soddisfare un desiderio più personale che le persone hanno e allo stesso tempo li investe in ciò che si sta cercando di ottenere. La chiave del successo di un’attività di team building di beneficenza è costruire su questo investimento e trovare una causa che attirerà le corde del cuore delle persone coinvolte, stimolando infine la partecipazione. Ovunque ci sono persone, animali e cause in difficoltà; scegliete un’area da affrontare e poi cercate idee di attività che possano rispondere a tale necessità. Quali sono le nostre proposte?  La fabbrica di Babbo Natale: Come i bambini apprendono tramite il gioco, proprio con esso gli adulti possono formare il proprio team. Questa attività si basa sulla creazione di giocattoli che, se raggiungo uno standard sufficientemente alto, possono essere donati.Le squadre, insieme, sono invitate ad assemblare i giochi secondo criteri ben specifici e a personalizzarli per donare ai bambini delle ONLUS qualcosa di unico. Insieme ai giocattoli ogni team prepara anche una lettera personalizzata per il bambino che riceverà il dono.   Bikes for Children: Un regalo da costruire. Tutti noi vogliamo fare la differenza in questo mondo. Ecco un’attività di team building che offre una rara occasione per fare la differenza, con risultati tangibili nel processo d’organizzazione di un team, ma anche nella consapevolezza di fare qualcosa di “utile”. Armati d’attrezzi e d’entusiasmo le squadre si sfidano realizzando un team working per costruire “a regola d’arte” biciclette per bambini.   RiciclArt Charity Edition: è un’attività creativa ed unica, che unisce gli eventi aziendali al  problem solving creativo, alla sostenibilità e al benessere. Usando materiali vecchi, scartati o riciclati (carta, plastica, legno, ecc.), incorporiamo ad un approccio ecologico, una nuova idea riutilizzabile e un modo innovativo per l’unione e il lavoro di squadra fuori dal solito lavoro di routine.   Backpack: E’ un gioco che attraverso un tour nella città, proponendo sfide ed enigmi, conduce alla meta in cui saranno consegnati ai partecipanti degli zainetti con la cancelleria da consegnare ai bambini che saranno pronti per...
Un giorno in Fattoria

Un giorno in Fattoria

Il format “Un giorno in Fattoria” fa vivere in prima persona un’esperienza fisica e mentale in forte rapporto con la natura e gli animali. Fa riprendere il senso vero del tempo, il ritmo della giornata è dato dagli orari per accudire e nutrire gli animali, dai momenti più adatti per lavorare ai campi, dall’importanza della luce del giorno e delle condizioni atmosferiche. Un’esperienza che si trasforma in apprendimento perché si impara a non dare nulla per scontato. Il risultato è frutto di un coinvolgimento al 100% e di un lavoro di squadra efficiente. L’attività si adegua alle necessità del posto scelto, ai lavori che per quel giorno e in quel periodo dell’anno sono richiesti, sia ai i campi che agli animali. Si dà importanza al pasto, un momento in cui tutto il gruppo si ritrova e si riconosce: due attività fondamentali sono quelle di cucinare con alimenti biologici e freschissimi in maniera sana, ma anche preparare la tavola e imparare a cantare e ballare per divertire chi torna dai campi e dalle stalle dopo un lavoro fisicamente impegnativo. Non c’è niente di artificiale, di costruito, i lavori seguono l’esigenza del momento. Il Team building si svolge in una vera e propria fattoria e i partecipanti si dividono in gruppi, ognuno con le relative mansioni: CURA DEGLI ANIMALI CURA DELL’AGRICOLTURA CURA DELLA PRODUZIONE CURA DELLO SPIRITO DI GRUPPO L’attività può durare 1/2 giornata, ma anche un giorno intero, dipende dalla richiesta. Il lavoro comunque non manca, in fattoria c’è sempre da fare. Sono ormai più di venti in tutta Italia le fattorie che collaborano con noi a questo format molto...
Dream-building, il lavoro di squadra che crea impatto sociale!

Dream-building, il lavoro di squadra che crea impatto sociale!

Il Dream-building è un nuovo format SunnyWay, un modo unico per vivere un team building che costruisce nel vero senso della parola la squadra, ma anche qualcosa di concreto per i bambini. Risultati tangibili nel processo d’organizzazione del team e con la gratificante consapevolezza di fare qualcosa di utile. I partecipanti, divisi in team, avranno una prima importante fase di progettazione: basandosi sulla situazione delle aree su cui intervenire e sul budget a disposizione, dovranno fare un’analisi dei bisogni e uno studio di fattibilità, per poter poi proporre un progetto realizzabile nei tempi previsti. Le cose non sono così semplici: i team progettano separatamente, ma poi si incontrano per creare un legame tra i progetti proposti; non sempre tutto ciò che viene proposto viene anche accettato, ma l’obiettivo è comune, e a volte la rinuncia del singolo team è necessaria per ottenere un risultato globale migliore. Il budget a disposizione è comune, e deve essere ripartito non equamente ma secondo criteri logici, basati sulle progettazioni effettuate. Tutte le opere devono essere terminate per il tempo assegnato: la sinergia emergerà nel momento in cui i team si daranno reciproco supporto per completare l’obiettivo. Non si tratta solamente di assemblare dei mobili preconfezionati: si tratta di definire il tema della stanza, selezionare gli accostamenti di colori, scegliere i mobili e montarli, pitturare le pareti, attaccare adesivi, dipingere quadri, rendere strabiliante qualcosa di bello, creare un ambiente che infonda gioia e ispiri la fantasia, di cui sia i team che i bambini possano andare fieri. Il...
Il Team Building nel Kick-Off Meeting

Il Team Building nel Kick-Off Meeting

Kick-Off è un’espressione presa dal football americano che si riferisce al calcio d’inizio della partita. Il meeting kick-off annuncia l’avvio ufficiale del progetto a tutte le persone coinvolte: il responsabile dell’iniziativa, il project team e i partecipanti. Nel meeting kick-off si gettano le basi per un progetto condiviso, un concetto comune di collaborazione. Si crea chiarezza, un vincolo tra i partecipanti, gettando così una base solida per il vostro progetto. L’attività di team building aiuta a costruire una cultura di squadra propositiva all’interno della vostra organizzazione, quindi perché non includere un team building nel vostro incontro annuale kick-off?! Oggi bisogna imparare a fare di più con meno. Cosa succede quando abbiamo risorse limitate? Non è solo perché abbiamo sempre fatto qualcosa in un certo modo che sia quello il modo in cui dovremmo continuare a farlo. Abbiamo bisogno di fare le cose in modo diverso per ottenere risultati migliori. Piuttosto che alla ricerca di ciò che non funziona, è meglio trovare ciò che è possibile. Questo stimola la creatività e spinge a far accadere qualcosa di positivo a chi vuole impegnarsi. Il meeting kick-off è una grande opportunità per la vostra squadra di conoscersi l’un l’altro con attività coinvolgenti e interattive. Lo spirito di squadra si crea perché quando siamo collegati agli altri partecipiamo di più. Quando abbiamo fiducia in noi stessi e in chi ci sta vicino siamo più disposti a uscire dalla zona di comfort, quando siamo preoccupati e non abbiamo buoni rapporti con i colleghi e in generale con l’ambiente lavorativo facciamo a malapena il nostro compito, pronti a criticare gli altri per qualcosa che non va...
Di che pasta sei fatto? Scoprilo con il team building!

Di che pasta sei fatto? Scoprilo con il team building!

Questa volta abbiamo realizzato il team building a tema pasta nella città principe della pasta fatta in casa: Bologna. Il gruppo è stato diviso in due, le squadre del primo gruppo hanno fatto la pasta fresca a mano con il mattarello, poi ne hanno tagliato una parte per le lasagne e con l’altra per i tortelloni di ricotta e parmigiano reggiano. I team del secondo gruppo hanno cucinato il ragù alla bolognese e la salsa béchamel nelle cucine. I gruppi hanno preparato al meglio i piatti e hanno progettato la mis en place creativa. Al termine tutti i partecipanti si sono seduti al tavolo imperiale e hanno gustato insieme quello che hanno cucinato. Questo format aiuta a costruire una relazione dinamica e costruttiva tra settori che abitualmente “devono” lavorare insieme, fa lavorare un gruppo disomogeneo coinvolgendolo in un’attività produttiva e soprattutto non stressante, fa capire i diversi modi di lavorare e del giusto approccio al compito dato, favorisce il brainstorming e aiuta a creare piani d’azione, fa scoprire il giusto equilibrio tra la ricetta (le regole) e la preparazione del piatto (management skills), tra i ruoli e la collaborazione....