Il più complesso compito di un ufficio aziendale è quello di organizzare la campagna di advertising, cioè l’insieme di azioni pubblicitarie dirette al consumatore, programmate secondo precisi piani di marketing.

 

Le squadre seguiranno gli schemi, che pur variando secondo le finalità e le caratteristiche del prodotto da pubblicizzare, terranno conto di vari aspetti:

  • conoscenza del prodotto e del mercato
  • immagine attuale ed esigenze produttive dell’azienda
  • obiettivi commerciali
  • canali di distribuzione
  • scelta dei mezzi, studio delle argomentazioni pubblicitarie

E poi, si da il via al livello creativo!

 

 

La campagna pubblicitaria può essere creata su diversi livelli: visivo (tv, stampa, cartellonistica, web) ed uditivo, spesso formato da un jingle o ritornello facilmente memorizzabile che rendono lo spot unico.

Una campagna coordinata, ottiene sicuramente risultati migliori rispetto a dei singoli messaggi non coordinati tra loro, perché si crea un filo conduttore su tutti i media utilizzati seguendo un fine comune.

Dopo che i tecnici del marketing hanno predisposto la campagna pubblicitaria, il primo lavoro spetta ai creativi: grafici, fotografi, copywriter (redattori pubblicitari), che traducono gli argomenti da sottolineare in frasi e testi facili da ricordare; suggestivi e sopratutto persuasivi. 

Successivamente, prima il visualizer (persona che sa “vedere” un’idea in un’immagine), e poi i grafici o i fotografi, realizzano il materiale che costituisce la base sulla quale sviluppare il piano pubblicitario. Ogni componente del team avrà il suo ruolo e sarà supportato dai nostri professionisti.