Kick off team building - cover

Cos'e' il kick off team building  

 

“Kick-off” è un termine mutuato dal football americano che sta ad indicare il calcio di inizio di una partita.

Attualmente questa espressione è ampiamente usata anche nel contesto aziendale, dove sta a significare l’avvio di un nuovo progetto. 

In particolare, nel Meeting Kick-Off vengono coinvolti il team, il project manager e il responsabile del progetto nascente per cercare di creare una competenza comune e gettare le basi per una proficua collaborazione.

 

E’ possibile arricchire questo momento, solitamente avente una cadenza annuale, con un team building per migliorare i risultati.

 

Con Kick-off team building, perciò, intendiamo proprio la trasformazione dell’incontro iniziale fra coloro che si vuole rendere partecipi di un nuovo progetto in un momento interattivo e coinvolgente.

L’obiettivo è raggiungibile tramite l’inserimento all’interno di questo spazio-tempo di giochi di collaborazione, di tecniche motivazionali o di altre originali attività.

In tal modo i membri del nuovo team avranno la possibilità di conoscersi al meglio, mettere alla prova la propria creativa e creare un positivo spirito di squadra.

 

Il kick-off team building, allora, va ad agire soprattutto sull’aspetto relazionale e dimostra come sia possibile ottenere i risultati migliori quando si decide di agire in maniera diversa, sfruttando il pensiero laterale o quello trasversale.

 

A cosa serve ?

 

I Meeting kick-off sono incontri dalla comprovata utilità, che talvolta però possono risultare attività impegnative e noiose. Per questo, arricchirli con un’esperienza di team building creativa e motivazionale permetterebbe, in generale, di associare alla loro elevata funzionalità il divertimento e l’engagement dei partecipanti.

Perciò, il team building sicuramente donerà vivacità al momento formativo e strategico, ma sarà anche in grado di intervenire a livello dei rapporti, rafforzando lo spirito di squadra e aumentando la conoscenza reciproca.

 

Nello specifico, scegliere un corretto team building faciliterà lo svolgimento di tutti i punti del Meeting kick-off, funzionali all’avvio del nuovo progetto, quali:

* portare tutti i partecipanti ad uno stesso livello di conoscenza del progetto

* avviare la collaborazione

* definire i ruoli 

* motivare i partecipanti

* pianificare le tattiche da attuare per il raggiungimento del proprio obiettivo

* esplicitare le aspettative

Infatti, aggiungendo un’esperienza unica durante il kick off aziendale i partecipanti saranno più predisposti al dialogo, al confronto, alla negoziazione, avranno implementato le loro competenze di problem solving, la loro coesione e l’intelligenza emotiva.

 

Come si svolge?                                                                                                                   

 

Per aggiungere al Meeting kick-off un’esperienza di team building e fare in modo che questa valorizzi e renda più proficuo il particolare momento aziendale bisogna progettare abilmente e correttamente questa aggregazione.

 

In particolare, se il team coinvolto nel nuovo progetto è costituito da collaboratori che non si conoscono bene sarà opportuno inserire l’attività creativa all’inizio, durante il warm up. Sarà necessario, perciò, selezionare uno o più ice breaker games, ovvero dei giochi in grado di supportare le prime interazioni e conversazioni fra componenti di uno stesso team.

 

Alcuni esempi di giochi che si adattano bene a favorire la conoscenza reciproca e la condivisione sono:

- Speed meeting: Quest’attività prevede che metà dei partecipanti resti sempre seduta nella stessa postazione, mentre l’altra metà ruoti. Ad ogni turno, della durata di due minuti, le ‘coppie’ che si sono venute a formare avranno l’occasione di presentarsi e confrontarsi. Allo scadere del tempo previsto i membri del gruppo che ruota scalano di un partner e l’esperienza di conoscenza si ripete. Il gioco continua finchè il giro non si conclude.

- ​Due verità, una bugia: Quest’esperienza semplice e classica prevede che ogni componente del nuovo team condivida tre dichiarazioni su se stesso delle quali, però, due vere e una falsa. Ad ogni turno gli altri partecipanti cercheranno di indovinare quale sia la menzogna facendo delle domande. Il gioco si conclude dopo che tutti si sono presentati mediante le 3 caratteristiche e la verità è uscita allo scoperto.

 

pinocchio

 

- Il lancio della palla: I membri del team del kick-off formano un unico gruppo e si posizionato in maniera circolare. L’attività prevede che questi inizino a lanciarsi fra loro la palla in modo continuativo. Ad ogni lancio dovrà essere chiamato per nome il partecipante verso il quale lo si sta dirigendo. Dopo un certo lasso di tempo il gioco viene fermato e bisognerà ricostruire l’ordine con cui sono avvenuti gli scambi. 

Se, invece, il team possiede già un elevato livello di conoscenza reciproca sarà possibile inserire all’interno del kick off aziendale tante diverse attività divertenti e creative, da selezionare i base alle necessità dell’organizzazione e allo spazio che si ha a disposizione.

 

In generale, non è particolarmente consigliato alternare ad un momento che può essere riflessivo, stancante e efficiente come la riunione di avvio del nuovo progetto un’esperienza troppo movimentata.

Di contro, le proposte che solitamente si rivelano maggiormente idonee ad accompagnare questo meeting sono quelle più stimolanti dal punto di vista creativo ed estranianti dalle solite occupazioni.

 

Alcuni team building che potrebbero al meglio fornire un momento di evasione costruttiva dall’impegno e l’analisi critica richiesta nel kick-off sono:

- Pixel Painting: Diversi gruppi collaborano per il raggiungimento di un obiettivo unico. A ciascun team, infatti viene fornita parte di un famoso che deve essere ridisegnata in maniera tale da apparire sgranato in pixel da 8-16 bit. Una volta che tutte le squadre hanno concluso il loro lavoro singolarmente, le varie parti vengono unite, per permettere di ammirare l’opera completa.

- Profumo: Quest’attività originale permette ai partecipanti, divisi o meno in team, di creare una nuova fragranza attraverso l’uso di oli essenziali. All’interno del laboratorio creativo, perciò, ogni squadra dovrà impegnarsi per produrre un profumo in linea con la personalità del gruppo e con ciò che si vuole comunicare.

- Tableau Vivant: In questo team building ogni squadra dovrà riprodurre nel modo più verosimile possibile un capolavoro pittorico. Per raggiungere il loro scopo i team dovranno utilizzare travestimenti, trucchi e oggetti di scena.

tableau-vivant

 

- Lego Team Building: Attraverso i piccoli mattoncini del famoso gioco i team potranno sviluppare un visual storytelling. La narrazione costruita dovrà riguardare le linee di condotta che si intende attuare per il compimento del nuovo progetto e il ruolo che si attribuisce a se stessi e agli altri membri del team.