Cos'è lo spirito di squadra

Senza il benessere delle persone che la compongono una squadra non è in grado di performare in maniera efficiente.

Coltivare lo spirito di squadra è prioritario per raggiungere obiettivi migliori ogni giorno, in un ambiente lavorativo sano e solido.

Perché è importante

 

  • La coesione del gruppo è direttamente proporzionale al raggiungimento degli obiettivi

 

Un gruppo coeso e che sia accomunato dal raggiungimento degli obiettivi condivide l’importanza del percorso e della solidarietà necessaria alla progettazione e allo sviluppo di determinati propositi.

Stabilire traguardi di gruppo significa anche mettere a conoscenza ciascun membro del lavoro proprio e altrui, così da fornire una panoramica reale e condivisa dei passaggi intermedi fondamentali da percorrere per portare a termine un certo lavoro.

 

La trasparenza sulle mansioni assegnate alimenta inoltre un senso di fiducia tra colleghi, certi di ricevere compiti proporzionali alle proprie competenze e alla propria retribuzione.

Questa opinione sicura getta le basi per relazioni solide e sane, dove un dipendente si sente a proprio agio e incoraggiato a fare del proprio meglio.

 

  • Stimola la creatività e l’empatia del gruppo;

 

Il processo creativo si svolge con modalità e tempi diversi per ognuno.

Il processo creativo è l'evoluzione di un'idea nella sua forma finale che si apre e svolge attraverso una progressione di pensieri e azioni e passa generalmente per alcune fasi.

 

  • Fase di preparazione:

All'inizio del percorso creativo, la prima fase prevede un lavoro di preparazione e la generazione di idee. Questo è il momento in cui si raccolgono i materiali e si conduce una ricerca che potrebbe innescare un'idea interessante.

 

  • Fase di incubazione:

Una parte del pensiero creativo è allontanarsi dalla propria idea prima di attivarsi per renderla concreta.

In questa fase è consigliabile lavorare su un altro progetto o comunque prendersi una pausa.

Anche se apparentemente un allontanamento è controproducente è in questo momento che l’idea si sedimenta nelle profondità della mente.

 

  • Fase di illuminazione:

È il momento in cui la lampadina si accende perché si sono generate connessioni spontanee e tutti gli elementi raccolti e studiati si allineano e di sorpresa appare un ordine e una gerarchia nel pensiero che è giunto a maturazione.

 

  • Fase di valutazione:

In questa fase, si considera la validità della propria idea e soprattutto la si valuta in confronto a delle alternative.

È in realtà un momento di grande riflessione: si ritorna al concetto di partenza e si deve essere in grado di capire se è in linea con quanto stabilito alla fine.

 

  • Fase di verifica:

È la fase finale del processo creativo e quella iniziale del duro lavoro, più precisamente quando la propria idea si scontra con la realtà della concretizzazione.

 

  • L’ambiente amichevole e dinamico garantisce performance migliori e risultati eccellenti

 

Creare relazioni sul posto di lavoro fa sentire sicuri e incidono prepotentemente sulla produttività, coloro che hanno forti rapporti si impegnano, producono un lavoro di qualità superiore e hanno un più alto stato di benessere.

 

I lavoratori oggi passano un terzo della loro vita al lavoro.

È ormai ampiamente dimostrato che i manager e i dirigenti si aspettano una risposta a un’e-mail o a una telefonata anche al di fuori dell’orario lavorativo, elemento che induce a pensare che il lavoro sia presente anche al di fuori dell’ufficio e permei la quotidianità di ognuno.

 

È sempre più difficile e innaturale separare il lavoro dalla vita personale, ed ecco perché il sentimento di amicizia influisce sul nostro umore, sulla felicità e sulla soddisfazione generale. L'assenza di relazioni piacevoli porta all'insoddisfazione, alla depressione e al turnover.

Come si costruisce: benefici e risultati

 

  • Clima emotivo positivo

 

Un umore positivo è contagioso, se incoraggiato, permea tutta l'azienda.

Un lavoratore con uno spirito costruttivo e sorridente finisce per essere un’ispirazione per i propri colleghi.

Coinvolgere i lavoratori in attività di team building inoltre, aumenta il divertimento, che si connette necessariamente alla produttività e al successo.

 

Coloro che non provano questi sentimenti e hanno un animo negativo manifestano performance meno energiche ed è noto ormai che una persona colma di stress è una persona distratta e preoccupata, che soccombe sotto il peso di mansioni che crede di non saper svolgere o che ancora peggio, trova poco interessanti.

 

Il mondo del business è un mondo fatto di incertezze e insicurezze.

Assumersi rischi per una ricompensa adeguata richiede coraggio e ottimismo; dei dipendenti sereni sono più propensi all’intraprendenza.

 

Chi si impegna e conosce il valore della fatica è disposto ad aiutare un proprio simile in difficoltà, perché è consapevole dello sforzo richiesto per compiere una certa missione e raggiungere un traguardo.

I sentimenti di solidarietà si costruiscono tra chi è disposto a investire energie e tempo insieme ai propri compagni senza risparmiarsi.

 

  • L’errore è un’opportunità

 

Un ambiente di lavoro di supporto incoraggia il vostro team ad imparare dai loro errori piuttosto che a temerli. Gli errori possono essere un potente strumento di apprendimento che può portare a successi imprevisti. I lavoratori che hanno paura di commettere errori perderanno importanti opportunità di apprendimento.

Infatti la serenità e la creatività conducono una persona a cercare una soluzione ad ogni problema e a esplorare alternative, varianti e itinerari nuovi per aggirare degli ostacoli, con la convinzione che il bene comune include anche quello individuale e viceversa e che un’azienda sana è fatta da persone che contribuiscono con la propria individualità.

 In ultima analisi, i manager che si rallegrano del loro lavoro - e incoraggiano i loro lavoratori a godersi il loro lavoro - ispirano fiducia, dedizione e lealtà.

Team building e costruzione dello spirito di squadra 

  • Comunicazione

È estremamente importante che i leader valutino costantemente le capacità di comunicazione del proprio team. Senza un esercizio costante e una manutenzione per mantenere l’umore e la capacità delle persone nella loro forma migliore, il team si ridurrà a una macchina.

Per avere una comunicazione efficace all'interno di una squadra, i dipendenti devono imparare a mantenere una mente aperta, ascoltare i punti di vista degli altri prima di parlare e avere una chiara comprensione degli obiettivi e dei requisiti del progetto.

 

  • Motivare la squadra

 In tempi di crisi alcune squadre si elevano al di sopra di altre, non importa di fronte a cosa si trovino o quale sia la portata di un certo cambiamento: guadagnano l'amore dei clienti per tutta la vita, mantengono la loro produttività alta, o addirittura superiore.

Loro si adattano.

Avere un team motivato significa insegnare a ciascuno che il cambiamento è fisiologico e rimane un fattore costante da considerare in qualunque processo.

 Il peggioramento o il miglioramento di certe condizioni sono fasi che si susseguono e che non costituiscono una reale minaccia o un miracoloso beneficio, quanto piuttosto passaggi che devono essere affrontati con spirito malleabile, morbido e ottimista, con la convinzione che accompagnare gli eventi e non contrastarli rigidamente possa gettare le basi di nuove opportunità.

 

Gli svantaggi derivanti dalla mancanza dello spirito di squadra

L’assenza dello spirito di squadra si traduce nella mancanza di fiducia nel proprio leader, che non esercita la propria funzione di guida e riferimento.

È fondamentale infatti che egli rimanga credibile, entusiasta, trasparente e onesto con i proprio dipendenti.

A differenza di un “capo”, il leader non si eleva al di sopra degli altri, ma è pienamente coinvolto nell’andamento dei lavori e si schiera in prima linea.

Se una squadra non si affida al proprio leader, aleggerà confusione e incertezza e ogni rischio sarà fonte di timore e ansia.

Come accennato invece, l’attività imprenditoriale e il business si caratterizzano per l’intraprendenza e la capacità di affrontare nuove sfide spesso senza avere il totale controllo sulle conseguenze delle proprie idee.

 

Consigli utili per costruirlo

  • Promuovere il dialogo all’interno del proprio gruppo: ciascun membro del team deve prendersi cura e coltivare le proprie doti comunicative. Questo si traduce nella capacità di dare e ricevere feedback, senza coinvolgere la permalosità e la prepotenza, con il mantenimento prioritario del rispetto e della gentilezza.

 

  •  Organizzare attività o eventi indoor e outdoor: affrontare sfide che esulano dal lavoro o semplicemente divertirsi innalza il morale della squadra e crea memorie e ricordi fondamentali per il mantenimento delle relazioni.

 

  • Stabilire regole e obiettivi comuni: fare in modo che un gruppo lavori allo stesso progetto significa consentire ad ognuno di apportare il proprio valore all’obiettivo finale. Questo tipo di iniziativa aumenta l’autostima individuale e non esclude o declassa nessuno.

 

  • Discutere insieme dei possibili problemi interni al gruppo per trovare insieme delle soluzioni: l’errore è l’unica opportunità per correggere l’andamento di una squadra. Anche se a tratti può sembrare doloroso, confrontarsi con le proprie fragilità è l’unica via per potersi migliorare. In questa fase è fondamentale non sentirsi soli o abbandonati, ma accolti nelle proprie imperfezioni dai compagni di lavoro con i quali si condividono gioie e dolori.

 

Perché affidarsi a Sunnyway

Anche solo una giornata di Team building rafforza lo spirito di squadra; al termine della giornata infatti, ogni componente del team avrà aumentato le proprie capacità di comunicazione.

Si può imparare a lavorare in squadra risolvendo imprevisti, rispettando dei ruoli e scoprendo le proprie abilità personali.

Nell'epoca dello smart working consolidare lo spirito di squadra è fondamentale per adattarsi alle novità e fronteggiare le criticità che derivano dai cambiamenti.

Sunnyway propone numerose attività volte a consolidare la fiducia, l'empatia e la solidarietà, perché la chiave del successo è la coesione, la collaborazione e la comunicazione.