Cos'è il team building ibrido

Un team building ibrido consiste in una sessione di team building in cui alcuni partecipanti si trovano in presenza e collaborano per raggiungere un determinato obiettivo, mentre altri prendono parte al compito da remoto.

Cos'è il team building ibrido

Un team building ibrido consiste in una sessione di team building in cui alcuni partecipanti si trovano in presenza e collaborano per raggiungere un determinato obiettivo, mentre altri prendono parte al compito da remoto.

Grazie alla tecnologia è possibile oggi far collaborare attivamente a uno stesso task sia chi si trova in presenza, sia chi si trova da remoto. In questo modo è possibile svolgere una sessione di team building efficace mantenendo limitato il numero di partecipanti che vi prendono parte in presenza.

Questa tipologia di team building si è sviluppata prevalentemente a seguito della pandemia da Covid-19, al fine di assicurare il rispetto delle norme anti-contagio. Tuttavia, la sua efficacia non è affatto minata dalla divisione del team in gruppo che gioca in remoto e in presenza.

Oggi, il team building ibrido è un ottimo modo per favorire la formazione e il consolidamento dello spirito di squadra riuscendo a coinvolgere anche chi ha preferito mantenere una modalità di lavoro da remoto.

Grazie alla metodologia della gamification, il team building ibrido riesce a creare un’esperienza di apprendimento e di collaborazione per i membri del team, che sia allo stesso tempo divertente ed interattiva.

Quali skills sviluppa

Come tutti i team building, anche quello ibrido è in grado di aiutare i partecipanti a migliorare la propria capacità di collaborare attivamente al raggiungimento di un obiettivo condiviso.

In particolare, le soft skills che il team building ibrido aiuta a sviluppare includono:

  • Problem solving;
  • Collaborazione;
  • Capacità di relazionarsi con i propri colleghi;
  • Comunicazione;
  • Spirito di squadra.

Inoltre, il team building ibrido non solo è un ottimo modo per migliorare il clima all’interno del gruppo di lavoro; è infatti anche un ottimo mezzo per imparare a collaborare efficacemente anche a distanza.

La necessità di lavorare da remoto ha infatti portato a rendersi conto dell’importanza di una comunicazione chiara, efficace e adeguata al contesto a cui si prende parte.

Partecipando a un team building che richiede di risolvere enigmi e superare sfide insieme, i membri del team di lavoro possono rendersi conto dell’importanza della comunicazione (sia verbale che non verbale) e imparare ad utilizzarla al meglio.

Svolgimento

Nel corso del team building ibrido, una parte dei membri del gruppo si trova a giocare in presenza, l’altra da remoto.

Entrambe le parti si impegnano a lavorare collaborativamente per raggiungere un obiettivo, risolvere un mistero o superare una sfida: tutte le missioni proposte nei nostri format sono giocabili sia in presenza che da remoto.

Chi gioca in presenza utilizza un iPad su cui è presente una mappa che indica il percorso da seguire, gli obiettivi da raggiungere e le sfide proposte; chi gioca da remoto, invece, utilizza il proprio computer sfruttando degli avatar attraverso cui interagire con chi gioca live.

Tutti i dettagli dei nostri team building possono essere inoltre personalizzati in base all’azienda e ai suoi prodotti e servizi; oppure, se hai appena concluso un ciclo di formazione per il tuo team, il gioco può essere personalizzato in base al tema della formazione.

Vuoi scoprire come funzionano nel dettaglio i nostri team building ibridi? Ecco alcuni dei nostri format preferiti.

Caccia al tesoro

In questo team building, i membri del team si dividono in due ciurme di pirati rivali che cercano di conquistare un tesoro nascosto.

Mentre i membri che giocano in presenza utilizzano l’iPad per seguire gli indizi, la parte del team che gioca da remoto tenta di arrivare al tesoro attraverso un avatar.

L’avatar è un membro del nostro staff che, ripreso da un cameraman e connesso in streaming collabora con il team da remoto seguendo le sue indicazioni.

Questa attività si divide in due parti: nella prima parte del gioco, i membri che giocano in live e l’avatar comandato dal gruppo da remoto devono risolvere sfide e indovinelli per accumulare punti; nella seconda parte del gioco, tutti i giocatori ricevono una mappa che li porterà al tesoro finale.

Chi riuscirà ad arrivarci per primo?

Spy Story

Documenti segreti e indagini attendono i membri del tuo team in questo gioco di avventura e spionaggio.

L’obiettivo della missione, anche questa giocata in due fazioni, è quella di trovare e rubare il progetto di un’innovativa forma di energia prima della squadra avversaria.

Anche in questo team building, chi gioca da remoto si avvale della collaborazione del membro del nostro staff che funge da avatar, seguendo le indicazioni del team.

Per arrivare alla soluzione del mistero, i team devono risolvere indovinelli e ardue prove, ma attenzione! Gli imprevisti e i tranelli sono sempre dietro l’angolo.

Street Art

Street Art è un tour interattivo in cui i membri del team esplorano le opere di street art della città.

La mappa sull’iPad mostra tutte le tappe della città da visitare: una volta giunti al punto indicato sul dispositivo, gli viene proposta una prova da superare. Più luoghi si visitano e più prove si superano, più punti si accumulano.

Alla fine ci sarà una sorpresa per i partecipanti: terminato il tempo a disposizione, i giocatori in live e l’avatar guidato dai giocatori da remoto dovranno recarsi su un punto indicato sulla mappa, dove potranno assistere a una performance live di uno street artist, trasmessa in streaming per chi si trova lontano.

Numero di partecipanti consigliato

Il numero di partecipanti per un team building ibrido può essere potenzialmente illimitato.

Tuttavia, per assicurare il corretto svolgimento del gioco, sono necessari almeno 8 partecipanti totali, in modo da creare due squadre da 4 persone.

Quando si utilizza l’iPad, le squadre in live in genere non superano le 6/7 persone, al fine di assicurare una partecipazione attiva da parte di tutti i giocatori.

Per chi è consigliato

Il team building ibrido è consigliato per tutti quei gruppi di lavoro che desiderano consolidare le proprie capacità collaborative e il proprio spirito di squadra.

Questo tipo di team building è particolarmente utile per quei team che nella vita lavorativa hanno optato per un approccio ibrido, in cui dunque alcuni colleghi lavorano in ufficio e altri da remoto.

Imparando a collaborare in un contesto sfidante, divertente, interattivo e diverso dal solito, i membri del team potranno riportare ciò che hanno appreso anche all’interno del loro contesto lavorativo.

Questo li aiuterà a migliorare l’efficienza e la comunicazione nei loro task di lavoro quotidiani.

Controindicazioni?

Il team building ibrido non presenta alcuna controindicazione.

Nel corso del gioco si cerca di coinvolgere tutti i membri del team affinché in ognuno si sviluppi la massima capacità collaborativa possibile.

Chiaramente, affinché l’efficacia del team building sia massima, è necessario che tutti i partecipanti che giocano da remoto siano dotati di una connessione internet ben funzionante, al fine di non rimanere indietro nello svolgimento del gioco a causa di problemi tecnici.

Perché affidarsi a Sunny Way

Sunny Way si occupa da 20 anni di organizzare le migliori attività di team building personalizzate per le aziende che desiderano partecipare ad esperienze di valore per il proprio team.

Ci impegniamo per offrirvi delle iniziative efficaci, non convenzionali e in grado di avere un impatto positivo su tutti i membri del team.

Il nostro staff guiderà te e il tuo team per tutta l’attività, predisponendo accuratamente l’organizzazione della tua esperienza di team building nei minimi dettagli.