Cos'è lo storytelling

Lo storytelling è una strategia che utilizza un contenuto per comunicare una narrazione.

Un pezzo efficace di storytelling ispira una risposta emotiva, educa l’ascoltatore e lo guida verso una particolare conclusione.

Cos'è lo storytelling 

Lo storytelling può avvenire in un singolo contenuto, come un testo, una grafica in movimento, un'infografica o un post sui social media, oppure può essere realizzato nel corso di diverse porzioni di contenuto collegate e complementari, nell’arco di un periodo.

 

Lo storytelling ha sempre aiutato le aziende a creare un legame emotivo con i propri clienti sia attraverso le storie che le immagini.
Alcune aziende condividono la storia della loro fondazione, l'ispirazione per il loro prodotto o servizio e i loro leader.

La creazione dello storytelling dell’azienda è sinonimo della forza della propria identità, della riconoscibilità delle sue caratteristiche e dello spirito e degli ideali che hanno contribuito a fondarla.

I marketer spesso usano lo storytelling per creare una connessione emotiva tra il marchio e il cliente.

Lo storytelling può dotarsi anche di una componente visiva e dare vita al visual storytelling, che è semplicemente lo storytelling con l'aggiunta di immagini.

Se si aggiunge a questo il marketing, si ottiene il visual storytelling marketing, che cattura l'attenzione del target, crea messaggi che risuonano e costruisce una connessione.

Nell’ambito dell’attività di team building, l’azienda può costituire un ottimo punto di partenza: anche se non ha una storia d'origine particolarmente avvincente da condividere, si può utilizzare il potere della narrazione per illustrare quali obiettivi vuole raggiungere.

Le storie che raccontano le aspirazioni, infatti, trascendono la semplice vendita e si concentrano su come quel prodotto o servizio o l'azienda nel complesso renderà il mondo o una comunità un posto migliore.

La responsabilità aziendale è un altro grande argomento al centro delle narrazioni ed è particolarmente efficace e centrale per la Generazione Z, che comprende il 32% della popolazione mondiale.

Questa fascia d’età è una parte significativa target di quasi tutte le aziende, nella quasi totalità dei settori.

La generazione Z tende a dare la priorità ai marchi che sono socialmente consapevoli e lavorano per restituire alle loro comunità gli esiti delle proprie battaglie e delle loro preoccupazioni, attraverso il sostegno.

 

Lo storytelling per essere efficace deve includere i seguenti elementi:

 

Autenticità 

Lo spettatore e l’ascoltatore, grazie all’enorme mole di informazioni a cui è sottoposto continuamente, è diventato più sofisticato quando si tratta di individuare contenuti falsi, sponsorizzati e non personalizzati.

 

Sensorialità 

Gli spettatori, i clienti e gli ascoltatori sono sempre più attratti da esperienze viscerali e sensoriali.

 

Archetipo

Creare storie visive basate sui personaggi o su vicende comuni e conosciute aiuta il pubblico a stabilire una connessione personale con il messaggio condiviso.

Attraverso un archetipo l’ascoltatore può immedesimarsi e identificarsi.

 

Rilevanza

Il messaggio giusto al momento giusto.

Attingere agli eventi culturali, agli avvenimenti attuali e alle tendenze emergenti è vitale per uno storytelling calzante con chi ascolta.

 

A chi è consigliato

Il team building storytelling è consigliato a tutti, perché coinvolge gli aspetti più ancestrali e primari delle persone.

Richiede comunicazione, condivisione, empatia e sensibilità.

Questo team building ha delle notevoli ripercussioni positive sull’azienda, poiché fornirà ai dipendenti strumenti che torneranno utili all’intero ecosistema in cui vivono.

 

Quali caratteristiche dovranno mettere in gioco i partecipanti per riuscire nell’intento di centrare al meglio l’obiettivo della narrazione?

 

Consapevolezza di sé

Conoscere la personalità del protagonista del messaggio.

Può essere il brand, un ideale, un’aspirazione, ma dovrà essere ben chiaro cosa si offre e cosa lo spettatore penserà di te.

 

Motivazione

Bisogna essere sempre onesti sul perché delle proprie azioni e dei propri messaggi.

Perché comunicare una cosa piuttosto che un’altra?

 

Empatia

Forse l’elemento più importante e decisivo dello storytelling.

La connessione è fondamentale e mettersi nei panni di chi ci ascolta e ci guarda è una delle chiavi per raggiungere il successo.

 

Impatto sociale

Il messaggio è idoneo a ispirare qualcuno?

Può determinare comportamenti virtuosi?

Sono domande che ogni azienda dovrebbe farsi per le sfide che oggi il business si trova ad affrontare da un punto di vista ambientale e sociale.

 

Obiettivi

 

Gli obiettivi del virtual team building storytelling sono quelli di aumentare le proprie capacità comunicative e narrative. 

La capacità di raccontare una storia e rimanere nel cuore dei propri ascoltatori, oltre a essere una caratteristica molto importante dal punto di vista personale, ha dei risvolti molto utili per un’azienda.

Il mondo degli affari nel ventunesimo secolo non si muove solo grazie ai prodotti e ai servizi nella loro utilità e funzionalità, ma anche e soprattutto grazie alle motivazioni che spingono un’azienda a esistere e a contribuire al miglioramento delle comunità in maniera concreta.

La comunicazione dei valori aziendali è fondamentale per la sopravvivenza e la reputazione di un’azienda.

 

Quanto dura

 

Le sessioni di team building variano a seconda del programma concordato.

Generalmente andranno considerati dei tempi per scegliere il contenuto della narrazione e per elaborare adeguatamente la modalità con cui sarà comunicato.

 

Perché rivolgersi a Sunnyway

 

Attività divertenti e creative aiutano le persone a vedersi sotto una luce diversa.

I partecipanti sono chiamati a pensare alle implicazioni e agli effetti di tali attività sul loro posto di lavoro ed ecco perché è bene rivolgersi a professionisti validi e preparati, con ampia esperienza nel campo della comunicazione e del team building.