fbpx

I 10 migliori alimenti per aumentare la produttività sul lavoro

I 10 migliori alimenti per aumentare la produttività sul lavoro

Mangiare per aumentare la produttività sul lavoro significa alimentare il cervello con il giusto tipo di alimenti nelle giuste quantità.

A caccia di cibi integrali altamente nutritivi per aumentare la produttività sul posto di lavoro per essere sicuro di essere al top? Ti consigliamo di leggere quest’articolo per scoprire i 10 migliori alimenti per aumentare produttività sul lavoro.

In che modo la produttività e la nutrizione sono collegate?

Hai mai pensato al fatto che il tuo cervello ha bisogno di carburante? Proprio come i tuoi muscoli e ogni altro organo nel tuo corpo – più lo alimenti, meglio funzionerà. La differenza è che non puoi facilmente vedere i risultati.

Quando decidi di essere fisicamente in forma, puoi vedere il tuo corpo cambiare. I muscoli si tonificano e tu dimagrisci. Ma quando decidi di allenarti mentalmente, i cambiamenti avvengono all’interno del tuo cervello e potrebbero non esserci segni evidenti dall’esterno.

I cambiamenti però, sono sicuramente lì; e possono avere un enorme impatto sul tuo cervello e sulla tua produttività.

Nutrizione, nutrienti e produttività.

Quindi, quali alimenti ti danno le migliori dosi di questi nutrienti sani per il cervello? Quali sono i migliori alimenti per aumentare la produttività sul lavoro?

Tutti e 10 sono alimenti integrali ricchi di sostanze nutritive che promuovono la produttività e che puoi sentirti meglio mangiando  ogni singolo giorno!

1. Pesce oleoso 

Il pesce oleoso (e le alghe se cercate un’opzione vegetariana) contengono un tipo specifico di grasso sano chiamato DHA (acido docosaesaenoico). Mentre tutti i grassi sani sono importanti per il tuo cervello, il DHA è particolarmente importante per la salute e la funzione dei centri responsabili della memoria, dell’attenzione, del linguaggio e della creatività. Immagina di provare a essere produttivo al lavoro senza queste funzioni critiche! Non andrà bene.

2. Cocco

Il cocco è un altro alimento grasso che può nutrire il cervello. Piuttosto che essere ricco di DHA, però, il cocco è ricco di MCT (trigliceridi a catena media) che possono aiutare il tuo corpo a produrre quelle speciali molecole chetoniche che alimentano le cellule cerebrali. Ciò significa una migliore funzionalità cerebrale e migliori prestazioni lavorative. Se non vuoi semplicemente sgranocchiare del cocco, puoi scegliere di essere creativo con gli oli di cocco, invece! Scegli una salutare crema fatta in casa a base di cocco per il tuo caffè, cucina con olio di cocco o usa latte di cocco in una zuppa o al curry.

3. Avocado

Un’altra fonte di buon grasso sano, l’avocado fornisce grassi insaturi per proteggere le cellule cerebrali e mantenere la mente acuta. Gli avocado forniscono anche una dose di nutrienti antiossidanti, tra cui vitamine A, E, K e alcune vitamine del gruppo B. Puoi affettarlo e mangiarlo su pane tostato, aggiungerlo alle insalate o schiacciarlo per un guacamole.

4. Noci

Hai mai notato che le noci intere fresche hanno la forma di un cervello ?! Forse è una coincidenza, o forse è la natura che cerca di dirci qualcosa! Una fonte vegana di olio omega-3, le noci possono potenziare il cervello nei posti giusti per migliorare la produttività del lavoro, illuminando la memoria, la creatività e i centri di concentrazione. Solo una manciata di noci ogni giorno contiene abbastanza grasso per beneficiare della tua salute, ma solo se le noci sono fresche! Assicurati di conservare le noci nelle loro conchiglie in un sacchetto di carta marrone nella dispensa. In questo modo rimangono fresche e salutari per diversi mesi.

5. Broccoli 

Probabilmente pensi già ai broccoli come cibo salutare, anche se probabilmente non specificamente per il tuo cervello; ma dovresti. I broccoli contengono una grande quantità di vitamina K, che aumenta l’apprendimento e la comprensione, e la co-fattore colina, che è essenziale per la memoria. Inoltre, è pieno di antiossidanti, inclusi i potenti glicosidi contenenti olio di senape contenenti zolfo.

6. Uova

Le uova hanno una cattiva reputazione perché contengono colesterolo e grassi saturi. Ma una nuova ricerca ha rivelato che solo una piccola percentuale del colesterolo nel nostro corpo proviene dalla nostra dieta. La maggior parte del colesterolo è in realtà prodotta dal nostro fegato. Quindi, possiamo tornare a celebrare le uova per tutta la buona nutrizione che forniscono al nostro cervello. Perché le uova sono, infatti, estremamente ricche di colina e vitamine del gruppo B, che sono co-fattori essenziali per produrre neurotrasmettitori!   Aggiungi un intero uovo sodo alla tua scatola per il pranzo per uno spuntino facile, o affettane uno su un panino o un’insalata, può aumentare la salute del cervello.

7. Curcuma

Probabilmente hai sentito parlare di curcuma (la gustosa spezia gialla brillante che si trova tradizionalmente nel curry) ovunque ti giri, ultimamente. È diventato un po ‘una superstar nutrizionale! I ricercatori hanno recentemente dimostrato che la curcuma è un serio antiossidante che può aiutare a proteggere le cellule da danni e infiammazioni. La curcuma può eliminare la nebbia del cervello e migliorare la memoria, chiarendo e accelerando il tuo pensiero. Questo rende questa radice speziata una grande aggiunta alla tua dieta giornaliera.

8. Mirtilli

I mirtilli sono uno degli antossidanti preferiti dato il loro piacevole sapore. Per mangiare cibo sano e sentirsi meglio con se stessi ricevendo una sorpresa allo stesso tempo – cosa si può volere di più? È il pigmento di mirtilli, chiamati antociani, che conferisce loro il loro colore insolito e li rende un potente antiossidante. Puoi mangiarli a mano quando sono di stagione. Altrimenti, comprarli congelati e aggiungere a frullati o macedonie di frutta.

9. Ribes nero 

I ribes sono un’altra bacca dai colori vivaci e ricca di antiossidanti che può aumentare la produttività sul posto di lavoro risparmiando il tuo cervello dall’infiammazione. Il pigmento che rende nero il ribes è in realtà un viola intenso ed è strettamente correlato al pigmento blu-viola nei mirtilli. Fa una cosa simile nel tuo cervello, pulendo i detriti cellulari e lasciandoti con una mente più luminosa e concentrata. I ribes sono più saporiti dei mirtilli, ma puoi usarli negli stessi tipi di piatti. Forse optare per manciate leggermente più piccole!

10. Rosmarino

Il rosmarino è un’erba medicinale e culinaria con un forte profumo. (In realtà devi stare attento quando lo usi in cucina perché può facilmente sopraffare altri sapori più delicati!) È la componente essenziale dell’olio di rosmarino che gli conferisce il suo sapore caratteristico e le sue proprietà antiossidanti curative. Mentre è sempre meglio godersi i benefici per la salute degli alimenti come alimenti integrali, è possibile ottenere un aumento della produttività utilizzando anche olio essenziale di rosmarino. È possibile tenere una piccola bottiglia di olio essenziale di rosmarino al lavoro e usarla quando si avverte un crollo. Basta tamponare un paio di gocce sulla parte posteriore del collo o gocciolare in un fazzoletto di carta e posizionarlo dove si può sentire l’odore. È un profumo fresco e vivificante.

Bonus: i 5 alimenti che riducono la produttività sul posto di lavoro.

Quindi, ora sai come mangiare e quali alimenti per aumentare la produttività sul lavoro. Ma non dovresti dimenticare il rovescio della medaglia: cosa non mangiare! Anche questo è importante perché potresti annullare tutti i tuoi sforzi scegliendo involontariamente alimenti che riducono la produttività.

1. Margarina

La margarina e altri alimenti a base di oli altamente lavorati contengono grassi idrogenati. Questi tipi di grassi sono stati alterati chimicamente o fisicamente dal loro stato naturale. Questo a volte è fatto intenzionalmente per preservare la durata di conservazione degli alimenti; altre volte si verifica accidentalmente come un effetto collaterale della lavorazione del cibo. In entrambi i casi, non sono salutari per il tuo cervello. Sono di natura molto simile ai grassi normali, ma il modo in cui influenzano il tuo corpo è del tutto diverso. I grassi idrogenati non nutrono o proteggono le cellule cerebrali come fanno i grassi buoni, quindi non contribuiscono alla salute o alla produttività.

2. Formaggio

Il formaggio è la fonte numero uno di grassi saturi nella dieta occidentale. Quindi, statisticamente, se vuoi assicurarti che il tuo consumo di grassi saturi si mantenga a livelli salutari, dovrai lasciar perdere il formaggio. I grassi saturi sono strutture solide; (pensa al burro a temperatura ambiente rispetto all’olio d’oliva). Quindi, quando diventano parte delle tue cellule, danno stabilità alle cellule, ma, a concentrazioni elevate, riducono anche la ricettività cellulare. La ricettività cellulare è davvero importante per essere energici, svegli e produttivi perché le cellule nervose devono essere in grado di ricevere informazioni dal resto del corpo per funzionare in modo ottimale.

3. Pesce con elevata quantità di mercurio.

Il pesce è generalmente considerato un alimento salutare. Ma se è alto nel mercurio, può essere l’esatto opposto. Il mercurio è una neurotossina nota che può contribuire a malattie mentali come depressione, ansia e insonnia. Il mercurio si concentra mentre attraversa la catena alimentare, quindi i pesci predatori come il tonno, lo squalo, tendono ad avere alte concentrazioni di mercurio. Per evitare gli effetti neurotossici di questo metallo pesante, scegli i tipi di pesce più in basso nella catena alimentare, come salmone, gamberetti o merluzzo. Mangia pesce non più di 2-3 volte alla settimana.

4. Bevande alcoliche

Devi solo provare a andare a lavorare una volta con i postumi di una sbornia per capire che l’alcol è davvero un veleno. Crea enormi quantità di stress ossidativo nel tuo corpo e costringe il fegato a lavorare sodo solo per tornare alla normalità. Tutto il tuo lavoro diligente, il mangiare bene e assicurarti di ricevere la tua dose giornaliera di antiossidanti può essere annullato bevendo una sola notte. Se si desidera concentrarsi pienamente e aumentare la produttività sul posto di lavoro, semplicemente non si può bere. Se è uno dei tuoi vizi a cui non vuoi rinunciare, cerca almeno di limitarlo a bere solo nei fine settimana e non più di 3-5 drink a settimana.

5. Cibo spazzatura confezionato 

I cibi spazzatura confezionati sono quasi sempre carichi di colori artificiali, aromi e conservanti! Dal momento che queste sostanze chimiche non sono in realtà alimenti, spesso causano effetti collaterali e molti di essi sono neurotossine provate o sospette. Chiaramente, non sono alimenti da consumare se stai cercando di migliorare la tua funzione cerebrale e migliorare la tua produttività lavorativa.

Mi raccomando:

Mangiare per aumentare la produttività sul lavoro significa alimentare il cervello con il giusto tipo di cibo nella giusta quantità. Ciò significa dare al cervello molti zuccheri salutari e grassi sani per costruire strutture cerebrali, neurotrasmettitori e antiossidanti per proteggere il cervello da danni.
Assicurati di prendere tutti questi nutrienti da cibi sani e integrali (come quelli di questa lista) che sosterranno la salute di tutto il tuo corpo, non solo del tuo cervello. E assicurati di evitare quantità eccessive di margarina, formaggio, pesce ad alto contenuto di mercurio, alcol e cibo spazzatura, in modo da non annullare tutti i fantastici benefici del cervello dei cibi sani che stai mangiando!

 

Buon appetito e buon lavoro da SunnyWay Team Building!